.
vicenza@uilpa.it

Nella giornata di ieri si è svolto un incontro con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, sulle problematiche inerenti l’attività ispettiva.  
Il Ministro aprendo il confronto ha manifestato la propria disponibilità ad effettuare una puntuale verifica  della  situazione,  al  fine  di  migliorare  il  lavoro  degli  ispettori,  dichiarando  il  proprio  impegno  ad affrontare  le  problematiche  in  modo  strutturale,  inquadrandole  attraverso  un  percorso  di  definizione  diazioni e monitoraggio dei relativi esiti, anche sulla base di quanto rappresentato dalle Federazioni nazionali di categoria di CGIL CISL e UIL nella piattaforma unitaria presentata all’Amministrazione.
In tal senso le scriventi, richiamando i contenuti della piattaforma, hanno affermato la centralità del ruolo della funzione ispettiva che va in ogni caso collocata all’interno della complessiva riorganizzazione delle attività generali del Ministero.  
Nell’apprezzare  l’apertura al  confronto  da  parte  del  Ministro,  si  è  ribadita  la  necessità  di  rivedere quanto disposto dal DPCM di riorganizzazione rispetto al mantenimento delle strutture del territorio, sia sull’ambito provinciale che regionale, riaprendo la discussione nel merito.  
In materia di attività ispettiva, nel richiamare le difficoltà operative e il difficile clima in cui vengono svolte  le  funzioni  di  vigilanza,  si  è  chiesto  di  approntare  una  campagna  mediatica  –  informativa  ad  hoc finalizzata  all’affermazione  del  ruolo  degli  ispettori  a  tutela  della  loro  immagine,  nonché  del  ruolo  di garanzia della legalità che quotidianamente con responsabilità viene svolto.  
Si è altresì richiesto di aprire il confronto con tavoli specifici per trovare soluzioni in materia di orario di  lavoro  e  ulteriori  problematiche  inerenti  il  fattivo  svolgimento  delle  attività  ispettive,  quali  dotazioni informatiche,  modalità  di  gestione  dei  servizi  esterni,  formazione  professionale,  mezzi  funzionali, reperendo le risorse economiche attraverso l’utilizzo di parte degli introiti derivanti dalle sanzioni riscosse.  
Il Ministro Poletti ha affermato che è sua intenzione agire in coerenza con il processo di riforma della P.A.  nel  suo  complesso.  Per  quanto  concerne  il  DPCM  di  riorganizzazione  di  prossima  emanazione  si effettuerà una verifica complessiva degli effetti e se necessario si valuteranno interventi correttivi al fine di migliorare l’attività amministrativa, previo confronto con le OO.SS.  
Rispetto  alle  problematiche  enunciate,  il  Ministro  ha  dichiarato  che  è  nella  volontà  del  Governo affrontarle  complessivamente  attraverso  una  rivisitazione/semplificazione  normativa  del  mercato  del lavoro, ridisegnando organicamente la materia e quindi anche l’attività ispettiva nelle sue funzioni e nelle sue modalità operative e organizzative.  In un quadro di rideterminazione delle competenze, il Ministro proporrà la istituzione di una nuova un’Agenzia unica per l’esercizio delle funzioni ispettive. Tale progetto sarà inserito all’interno della legge delega in materia di mercato del lavoro allo studio del Governo.  
Con la modifica delle logiche del diritto del lavoro dovranno quindi essere ridefiniti  ruolo e  funzioni dell’attività  ispettiva  e  conseguentemente  si  avvierà  il  confronto  con  le  OO.SS.  per  valorizzare  la  figura professionale, anche relativamente all’utilizzo delle risorse economiche dedicate derivanti dall’attività.
Il Segretario Generale del Ministero in merito alle questioni di carattere assicurativo sollevate dalle OO.SS.  ha  affermato  che  è  stato  attivato  un  confronto  con  la  compagnia  assicurativa  per  studiare  un eventuale ampliamento delle coperture attualmente previste, informando altresì che la polizza Kasco non prevede franchigia relativamente ai danni non riconducibili ad atti vandalici.
E’  stato  precisato  altresì  che  per  tutto  il  personale  ispettivo  vi  è  copertura  assicurativa  da  parte dell’INAIL anche per fatti dolosi e non solo colposi e si è data disponibilità a dotare il personale di apposita strumentazione informatica per ottimizzare le attività.
Il Ministro Poletti ha concluso l’incontro impegnandosi a convocare le OO.SS. per una verifica delle azioni derivanti dalla legge delega mantenendo di fatto aperto il confronto e ad avviare un tavolo tecnico in materia di attività ispettiva entro fine giugno.  
Vi terremo informati degli sviluppi.  
Roma,  11 giugno 2014

            FP CGIL                              CISL FP                          UIL PA
Salvatore Chiaramonte              Paolo Bonomo             Sandro Colombi

Calendario Assemblee e Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Iscriviti alla Newsletter UILPA

VISITA IL SITO CONVENZIONATO con la UILPA,

potrai trovare tante occasioni e offerte

accedi cliccando sull'immagine sotto, non aspettare ...